Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

La dinamica e la velocità di pensiero

Il Futurismo è stato il primo movimento d’avanguardia nato in Europa, circa 110 anni fa. Milano, Roma e Parigi sono state le tre città culla degli artisti futuristi, che con i loro Manifesti hanno voluto sfondare le porte, dilagando nella vita quotidiana. Dopo la stagnatura dell’800 il Futurismo ha creato uno sguardo rivolto al futuro, anticipando con le idee e i progetti ciò che in molti casi è avvenuto successivamente alla grande guerra, fino ai giorni nostri.
Poesia, arte e architettura, fotografia e musica, moda e design, cucina e impegno politico: tutto è stato permeato dal Futurismo. I padri fondatori e precursori di questo movimento sono cinque: Russolo, Balla, Marinetti, Boccioni, Severini e Carrà. Firmatari del Manifesto dei Pittori futuristi nel 1910.
Quattro vini ci hanno accompagnato alla scoperta del Futurismo. Degustazione atipica, intrisa di poesia:

Albana di Romagna Frangipane 2018 - Tenuta La Viola, inverno cedro ed erbe. Acido e fresco, dinamico con ricordi di sorbetto …

Ultimi post

Bollinger e i suoi champagne

Champagne Charles Heidsieck

Un viaggio fino al 1941

L’aristocrazia di Bordeaux

Il Re dei vini e i Marchesi di Barolo

Dieci annate di aglianico Terra D’Eclano raccontate da Luigi Moio

Gravner, la ribolla, le anfore e gli orange wine

L’’Astemia Pentita, dinamici anche da fermi

Il metodo ancestrale secondo Stefano Grilli e La Palazzola

La marginalità positiva del Bordeaux